Pescacolsughero

Tutte le pesche con il galleggiante


Non sei connesso Connettiti o registrati

bolognese e spigole......

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 bolognese e spigole...... il Gio Nov 11, 2010 3:05 pm

bavosa

avatar
Moderatore
Moderatore
in mare sebza dubbio la preda piu ambita dai pescasportivi è senza dubbio la regina (la spigola)...
Per la ricerca di questo predatore,avremmo bisogno di un attrezzatura che ci permetta di lavorare bene con terminali della fascia dello 0.8 al 12 specie se peschiamo col bigattino, mentre se pescheremo ad esempio col gamberetto vivo avremmo bisogno di atrrezzi piu robbusti in grado di tener bene un terminale del 16 18......
Il mulinello che adoprereremo, sara un taglia 1000-2500 caricato con del 14-16,la lenza variera se ricercheremo la regina in foce,in porto,o in scogliera......
IN FOCE:qui molto spesso ci troveromo una buona portata di corrente,per cui la lenza sara fatta per contrastare la corrente proveniente da monte, eseguiremo la lenza bloccando il gallegiante non da l occhiello ma fermandolo con due scubiduu sul asticella e due sulla deriva,(questa operazione ci permetterea di cambiare il gallegiante ogni volta che cambiera la corrente),poi infileremo la torpilla intercambiabbile tramite i due gommini(anchessa da cambiare al evenienza),poi eseguiremo una spallinata di dimensione e pesantezza adeguata alla corrente, e un buon terminale del 10 -12 lungo non piu di un metro(a volte anche piu) e un ametto del 20 - 18 con un asolo bigattino appuntato....

l azione di pesca si svolgera pre prima cosa sondando il fondo, se la corrente è poca diciamo 1 1,5 grammi si sondera con l aamo a sfiorare, se la corrente è forte dovremmo sondare sul ultimo pallino della spallinata per entrare in pesca,dopo aver sondato,si calera la lenza, e si iniziera la pasturazione fatta a base di bigattino!!!
esso andra lanciato aq monte sulla linea del vostro tappo(gallegiante) con una distanza proporzionale alla corrente....piu la corrente sara forte e piu lontano dovrete tirare il bigattino ,mi raccomando poco e spesso è importantissimo non perdere il ritmo!!!!

per vedere se la piombatura sara adeguata dovremmo assicurarci che il tappo una voltasbloccato dalla trattenuti affondi e riaffiori in superficie, questo ci indichera che siamo in pesca al altezza giusta....e poi l asticella deve formare un angolo sullo specchio di aqcua di circa 35 gradi....ecco cosi sarete perfettamente in trattenuta e addescanti!!!
(è una pesca fatta per lo piu nelle ore notturne per cui consiglio di aquistare i gallegianti con porta starlight)

DALLA SCOGLIERA:
il minimo comun denominatore è sempre la leggerezza in relazione alle condizioni di specchio di aqcua che ci troviam di fronte!!!!
mentre in foce raramente uso il fluoro carbon dalla scogliera specie in situazionidi aqcua chiara e luna lo uso sempre!!!
scegliaremo la canna in base alla profondita del luogo di pesca,la composizione della lenza sara simile a quella sovracitata con qualche differenza imposta dal luogo e dalla corrente spesso discontinua,qui la spallinata sara piu ampia in enere anche su due metri di lenza con un terminale di circa 80 90 cm, a sfiorare il fondo.....e lanciando il bigattino sempre dalla parte opposta a cui tira la corrente....dalle scogliere consiglio sempre un guadino almeno di 5 metri onde evitare spiacevoli inconvenienti notturni come scivolate in aqcua rischiando di farsi male......

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum